FRANCESCO PALAZZINI 

Coordinatore e Capogruppo di Fratelli d’Italia per il Comune di Arezzo

FRANCESCO PALAZZINI 

Coordinatore e Capogruppo di Fratelli d’Italia per il Comune di Arezzo

Prima il Covid……Poi la Guerra in Ucraina……Poi il PNRR…… in Italia c’è sempre un motivo per cui è impossibile votare…..

Quindi L’olanda nel Marzo del 2021, la Germania nel Settembre del 2021, il Portogallo nel Gennaio del 2022 e la Francia nel Giugno del 2022 sono rimaste indenni dalla pandemia e non sono in Europa, e per questo non subiscono né gli effetti del post covid né quelli del conflitto Russo Ucraino.

Oppure siamo di fronte all’ennesimo abuso di una classe politica terrorizzata dal confronto con il popolo italiano.

Dal momento che lo stesso Draghi ha dichiarato in merito al PNRR “Abbiamo creato le condizioni perché  il lavoro sul PNRR continui, quindi il governo ha creato queste condizioni; indipendentemente da chi ci sarà……”  sembra palese che siamo di fronte all’ennesima scusa per non tornare a dare voce agli Italiani.

La verità è che alcune forze politiche in Italia sono in continua contraddizione……ed hanno un concetto tutto loro di coerenza.

Il M5S ad esempio, adesso reputa il veto sul Termovalirizzatore di Roma più importante del lavoro di  Draghi….. ma in un momento differente (per dirla alla Taverna) Draghi era talmente importante da non poter salire al Quirinale.

Altre invece sono molto coerenti solo nella difesa della loro posizione, sopratutto adesso che con un voto popolare sicuramente tutti gli equilibri ed i rapporti tra le forze politiche sarebbero rivoluzionati ed alcune di loro rischiano di essere quasi annullate.

Spero davvero che domani si possa finalmente assistere ad un sussulto di democrazia e si liberi il nostro paese da questo giogo che lo sta soffocando.

#elezionisubito