FRANCESCO PALAZZINI 

Coordinatore e Capogruppo di Fratelli d’Italia per il Comune di Arezzo

FRANCESCO PALAZZINI 

Coordinatore e Capogruppo di Fratelli d’Italia per il Comune di Arezzo

Oggi nel lontano 1915 quasi alla fine del “Radioso Maggio” i primi fanti Italiani passavano il Piave, pronti a far contro il nemico una barriera.

In questa sacra data, è doveroso ricordare e rendere omaggio a tutti quegli uomini e quelle donne che, 106 anni orsono, spesso anche con il sacrificio della propria vita, diedero un contributo fondamentale per completare il processo di unificazione spinti da un ideale supremo chiamato PATRIA.

Patria, la cui definizione è “territorio abitato da un popolo e al quale ciascuno dei suoi componenti sente di appartenere per nascita, lingua, cultura, storia e tradizioni”, è un termine spesso denigrato o addirittura utilizzato in maniera offensiva, proprio oggi invece pensiamo sia giusto affermare con orgoglio l’amore per la nostra Patria e l’orgoglio di poterci definire fieramente patriottici.

Davanti alla decadenza dei valori, davanti alla crisi che ci sta colpendo e davanti a chi vorrebbe svendere il nostro paese la nostra risposta sarà sempre “NO mai più il nemico faccia un passo avanti”, oggi 24 Maggio il nostro pensiero va a quei coraggiosi che combatterono nel primo conflitto mondiale, che il loro spirito di sacrificio possa essere d’esempio e da stimolo per proseguire nel nostro cammino e rendere di nuovo grande la nostra Patria.

“Morirò in una buca, contro una roccia o nella corsa di un assalto ma, se potrò, cadrò con la fronte verso il nemico, come per andare più avanti ancora!”  Filippo Corridoni